Panatalizio – Panettone vegano di Capodanno

Quantità: 16 fette
Tempo di elaborazione: 15 minuti
Tempo di lievitazione: 2 giorni
Tempo di cottura in forno: ca. 1 ora
Tempo per raffreddare: ca. 3 ore

Il panettone è il dolce tradizionale di capodanno dalla Lombardia. Come denominato, è infatti un pane speciale piuttosto che una torta moderna. Le ricette tradizionali dei dolci derivavano dall’aggiunta di qualcosa di buono nell’impasto del pane prima della cottura. Nella Lombardia hanno fatto solo qualche passo in più e hanno deciso che in questa occasione festiva bisogna aggiungere gli ingredienti più squisiti che si trova, che in epoca significava burro, latte, uova e uvetta. Negli anni la ricetta ha viaggiato in tutta Europa e ad essa si sono aggiunte altre bontà come, tra le tante, cioccolato, marzapane, frutta candita e vaniglia.

Nel processo di veganizzare la ricetta tradizionale, abbiamo deciso di rinnovarla dal punto di vista nutrizionale e anche di semplificare la ricetta faticosa di 3 giornate. Qui presentiamo la nostra versione semplice, vegana e integrale chiamata da noi Panatalizio.

Ingredienti

Ingredienti per l’impasto di lievitazione

Checkbox Title






Checkbox Title


Ingredienti dopo lievitazione

Checkbox Title



Preparazione

  1. Versare in una ciotola capiente tutti gli ingredienti dell’impasto di lievitazione nell’ordine sopra indicato senza mescolare, in modo da dare al lievito le condizioni di attivazione ottimali.
  2. Aspettare 5 minuti.
  3. Mescolare e impastare intensamente l’impasto per 5 minuti fino ad ottenere un impasto omogeneo, morbido e appiccicoso.
  4. Coprite l’impasto con un coperchio abbinato o con un sacchetto sigillato e lasciate lievitare per 24-36 ore a temperatura ambiente.
    Ogni 6-8 ore circa, ripiegare delicatamente alcune volte l’impasto dai bordi verso il centro, in modo da spingere nuovamente l’impasto verso il basso e farlo lievitare di nuovo.

    A questo punto l’impasto dovrebbe aver triplicato le sue dimensioni ed avere un profumo davvero gradevole, con un odore leggermente pungente di pasta madre. In caso contrario accertarsi che la temperatura sia adeguata, cioè se l’impasto non è lievitato per niente e non puzza necessita di una temperatura più calda e se l’impasto è troppo puzzolente e umido sta reagendo eccessivamente e deve essere messo in un ambiente più fresco.
  5. Aggiungere gli ingredienti aromatizzanti e impastare fino a quando non sono distribuiti uniformemente sul l’impasto.
  6. Versare l’impasto in una teglia alta per panettoni con fondo staccabile. Basterebbe anche una pentola alta con un diametro compreso tra 16-20 cm, ricoperta da carta da forno.
  7. Coprite di nuovo l’impasto con un coperchio abbinato o con un sacchetto sigillato e lasciate lievitare per altre 8-12 ore a temperatura ambiente.
L’impasto è triplicato e ha un gradevole profumo di lievito madre
  1. Scaldare il forno a 180°C (calore superiore e inferiore a convezione).
  2. Con un coltello molto affilato tagliare a croce la parte superiore dell’impasto e versarci sopra un po’ di bevanda di soia e un filo di olio di colza.
  3. Cuocere per circa 20 minuti fino a formare una crosta chiara sulla parte superiore.
  4. Coprire senza stringere con un foglio di alluminio, abbassare il fuoco a 160°C e continuare la cottura per circa 40-50 minuti, fino a quando tutta la casa a il profumo festivo.
  5. Lasciar raffreddare per un paio d’ore. Conserva questa delizia fino a 2 settimane in una scatola o busta sigillata e mantienila in un luogo fresco e buio, lontano da persone affamate.
È possibile cuocerla anche in forme da forno più piccole, ma più grandi sono meglio è
Conserva questa delizia fino a 2 settimane in una scatola o in un sacchetto sigillato, in un luogo fresco e buio, lontano da persone affamate!

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *