Croissant Vegani

Porzioni: 8
Tempo di elaborazione: 30-50 minuti
Tempo di lievitazione: circa 1 ora
Tempo di cottura: 25-35 minuti
Tempo di raffreddamento: 5-15 ore

Il cornetto francese, “le croissant”, è diventato ormai un simbolo internazionale dell’amore. La pasta multistrato, morbida e grassa, è una vera prelibatezza se consumata calda appena sfornata. Tuttavia, anche se un croissant vegano può imitare la consistenza e l’odore di un croissant al burro, manca del sapore del burro che ad alcune persone non piace nemmeno.

Il nostro croissant vegano non ha la pretesa di essere più sano del suo omologo francese, tuttavia abbiamo semplificato questa ricetta, basata sulle amate ricette di Claire Saffitz e Sally McKenney, in modo che chiunque possa prepararlo facilmente con un po’ di pazienza.

ingredienti

l’impasto a lievitare

Checkbox Title





Checkbox Title

Per stendere la pasta

Checkbox Title

Prima del forno

Checkbox Title


Preparazione

  1. Versare in una ciotola capiente tutti gli ingredienti dell’impasto a lievitazione tranne il grasso di cocco nell’ordine sopra indicato, in modo da dare al lievito le condizioni ottimali di attivazione, ed attendere 5 minuti affinché il lievito si risvegli.
  2. Mescolare e lavorare intensamente l’impasto per circa 5 minuti fino a formare un impasto appiccicoso ed omogeneo.
  3. Aggiungere il grasso di cocco fuso nella ciotola e impastare per altri 5 minuti circa, fino ad ottenere un impasto morbido che si separa facilmente dalla ciotola senza lasciare pezzi appiccicosi.
  4. Coprite l’impasto con un coperchio coordinato o con un sacchetto a chiusura ermetica e lasciatelo lievitare per circa 1 ora a temperatura ambiente.
  5. Trasferisci la ciotola in frigorifero (o all’aperto nelle fredde giornate invernali) e lasciala raffreddare per almeno 4 ma non più di 12 ore.
    *
    A questo punto l’impasto dovrebbe essere raddoppiato di volume.
    *
  6. Spolverare leggermente di farina un piano di lavoro e adagiarvi sopra l’impasto ormai raffreddato. Stendere l’impasto fino a formare un grande rettangolo, di circa 5 mm di spessore e con bordi e angoli ben definiti.
  7. Distribuire uniformemente il resto del grasso di cocco sulla striscia centrale dell’impasto appiattito, coprendone circa la superficie totale. Ripiegare i bordi puliti dell’impasto sullo strato grasso e unirli insieme lungo la striscia centrale. Pizzicare per chiudere anche i lati aperti dell’impasto in entrambe le estremità spiegate. Lasciare raffreddare l’impasto piegato in frigorifero (o all’aperto nelle fredde giornate invernali) per 20-30 minuti.
  8. Spolverare la superficie di lavoro con altra farina e posizionare sopra l’impasto piegato e freddo. Stendere l’impasto fino a formare un rettangolo ampio e pulito, spesso 5 mm. Ripiegate i bordi estremi del rettangolo al centro e poi ripiegatelo nuovamente lungo i bordi uniti per chiudere il vostro “libro” di pasta. Lasciare raffreddare l’impasto piegato in frigorifero (o all’aperto nelle fredde giornate invernali) per 20-30 minuti.
    *
    Congratulazioni! Hai appena quadruplicato il numero di strati della pasta sfoglia, separati da grasso solido che impedisce loro di aderire tra loro.
    *
  9. Ripetere il passaggio precedente almeno altre due volte, raffreddando completamente l’impasto tra una volta e l’altra.
  10. Preparate a parte una teglia ricoperta con un foglio di carta da forno.
  11. Spolverare la superficie di lavoro con altra farina e posizionare sopra l’impasto piegato e freddo. Stendete il vostro “libro” di pasta finale in un rettangolo spesso 5 mm con bordi netti.
  12. Tagliate l’impasto in lunghi triangoli con un bordo corto di circa 10-15 cm (la vostra lunghezza preferita del cornetto), altri due bordi uguali e l’altezza pari alla lunghezza del bordo corto del rettangolo totale. Incidere circa 2 cm della base di ciascun triangolo.
    *
    Per chi non va d’accordo con la geometria, basta tagliare ad occhio come vedete nella foto qui sotto.
    *
  13. Stendere su ogni triangolo dalla base fino alla punta, e posizionare il cornetto sopra la teglia che ricopre la punta per evitare che si apra in cottura. A questo punto potete piegare i bordi se vi piacciono i croissant curvi.
  1. Coprire i cornetti arrotolati e lasciarli riposare per circa 3 ore in una stanza fresca, a una temperatura di circa 20°C.
  2. Riscaldare il forno a 180°C-190°C (calore di convezione superiore e inferiore) o una temperatura leggermente più alta se il forno è debole.
  3. In un piattino mescolare un po’ di bevanda di soia e un po’ di olio e spennellare delicatamente il composto liquido sui cornetti. Cuocere per circa 30-40 minuti finché non si sarà formata una crosticina dorata.
  4. Se non vengono consumati subito entro 2 ore, conservare i croissant rimanenti in una scatola chiusa e cuocerli nuovamente a 140°C per circa 3-5 minuti prima di servire oppure 5-8 secondi nel forno a microonde.
Se solo potessi annusare attraverso lo schermo…

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *